Tesla e non solo: anche Apple “investe” nei Bitcoin?

Tesla e non solo: anche Apple "investe" nei Bitcoin?

Apple potrebbe seguire la strada di Tesla e investire in Bitcoin. Sono le previsioni degli analisti di RBC, che in una nota ai clienti, hanno ipotizzato un ampliamento delle funzioni dell’app Wallet per l’acquisto e la vendita di criptovaluta. Una mossa che, se fatta, non solo darebbe benzina al titolo Apple, ma aiuterebbe gli Stati Uniti a diventare un leader nella crittografia nei prossimi 10 o 20 anni .

“Se l’azienda decidesse di entrare nel business del trading di criptovalute, pensiamo che potrebbe immediatamente guadagnare quote di mercato e rivoluzionare il settore”, hanno detto gli esperti di RBC, che hanno alzato il target price sul titolo della società di Cupertino a $171 dai $ 154 (+ 25% dalla chiusura di venerdì).

Apple gode di una base enorme su cui costruire un business nelle valute digitali, composta di circa 1,5 miliardi di persone, il che indica che potrebbe guadagnare fino a $ 40 miliardi all’anno da uno scambio crittografico basato su Wallet, secondo RBC.

Ricordiamo che Apple ha già ampliato l’app nel corso degli anni, facendo la sua incursione nei servizi finanziari con la Apple Card nel 2019.

Il gruppo californiano potrebbe potenziare il suo ingresso nel settore delle criptovalute attraverso un investimento di $ 1 miliardo –  hanno detto gli analisti -aggiungendo che in questo modo potrebbe attirare più utenti sullo scambio basato su Wallet e probabilmente aumentare il prezzo della regina delle criptovalute.

Bitcoin verso 50 mila dollari entro la settima

Un tale acquisto non sarebbe inaudito. Ieri Tesla ha annunciato di aver acquistato $ 1,5 miliardi in bitcoin, dicendo che il token offre “maggiore flessibilità per diversificare ulteriormente e massimizzare i rendimenti sui nostri contanti”. La famosa criptovaluta è balzata per la prima volta sopra i $ 44.000 lunedì alla notizia dell’acquisto di Tesla.

Un livello che potrebbe essere superato entro la settimana. Secondo Simon Peters, analista ed esperto di criptovalute di eToro:

“Il prezzo del Bitcoin ha raggiunto il massimo storico, spinto delle notizie relative ad un enorme investimento nella criptovaluta da parte di Tesla e alla decisione da parte della più grande casa automobilistica del mondo (per capitalizzazione) di iniziare ad accettare il Bitcoin come metodo di pagamento per le sue auto e altri prodotti. Se c’erano dubbi sull’accettazione a livello mainstream del Bitcoin, queste notizie pongono fine ad ogni tipo di scetticismo. Molte altre aziende già accettano Bitcoin come metodo di pagamento e immaginiamo che, nel tempo, altre grandi aziende seguiranno l’esempio di Tesla. Il mondo si sta muovendo sempre più online e il Bitcoin si trova al centro dei pagamenti elettronici. Con questo tipo di endorsement da parte di una società multimiliardaria, è possibile che il prezzo del Bitcoin raggiunga i 50.000 dollari entro la fine della settimana”.

fonte: www.wallstreetitalia.com

Redazione - info@economiaalternativa.it

Read Previous

Energie rinnovabili: cosa si potrà finanziare con il recovery fund?

Read Next

Vendere su Amazon nel 2021? Intervista ad un giovane imprenditore digitale!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *