Vendere su Amazon nel 2021: FBM Vs FBA.

Vendere su Amazon nel 2021 FBM Vs FBA.

Come vendere su Amazon nel 2021? Meglio Amazon FBM o Amazon FBA? Ecco le ultime novità a riguardo.

Business digitale: gli aspetti più sottovalutati.

Prima di capire come vendere su Amazon nel 2021, soffermiamoci sul alcuni aspetti che, molto spesso, vengono sottovalutati. La maggior parte di coloro che parlano di business online da molta enfasi a tutto ciò che ruota attorno al web marketing. Certo, questo è uno dei pilastri più importanti per qualsiasi attività commerciale online, tuttavia non è l’unico. In altre parole, non è importante solo l’idea, ma anche la sua realizzazione pratica. Insomma, è un po’ come quando si costruisce un immobile: se nessuno lo costruisce a regola d’arte, rimarrà solo un figlio di carta e nulla di più. Ritornando al business digitale, concretizzare l’idea significa consegnare il proprio prodotto nelle mani del cliente e ciò è più facile a dirsi che a farsi.

Vendere su Amazon nel 2021: Prodotto fisico e prodotto digitale.

Oggigiorno, su Amazon è possibile vendere ogni sorta di prodotto, sia quelli “fisici” che quelli “digitali”. Sicuramente, entrambe le categorie sono soggette alle stesse logiche di web marketing ma, per quanta riguarda i secondi, bisogna anche tenere conto della logistica. Infatti, fino a che l’ordine non sarà giunto nelle mani dell’acquirente, la transazione è da considerarsi ancora aperta.
Non solo, il prodotto deve anche arrivare a destinazione nelle migliori condizioni possibili. A tal proposito, il cliente può fare affidamento su tutta una serie di strumenti giuridici che gli consentono di tutelarsi e, qualora ce ne fossero gli estremi, rivalersi proprio sul venditore.
Ecco perché la logistica è un aspetto molto delicato, che non può, in nessun caso, essere sottovalutato. Gestirlo male significherebbe perdere tempo, soldi e, nei casi peggiori, pregiudicare irrimediabilmente il successo futuro.

Vendere su Amazon nel 2021: Amazon FBM.

L’acronimo “FBM” sta per “Fulfillment By Merchant”. Si tratta della possibilità di vendere su Amazon, accollandosi, però, tutti gli oneri riguardanti la logistica. Insomma, Amazon funge solo da “vetrina”, mentre il venditore deve pensare al magazzino, all’inventario, così come deve farsi carico delle spedizioni.
Non solo, il venditore è anche direttamente responsabile qualora dovesse sorgere una qualsiasi controversia con la clientela. Certo, tramite questa modalità è possibile avere pieno controllo della propria attività, ma ciò comporta anche dei costi abbastanza difficili da sostenere, specialmente in questo periodo.
In altre parole, la formula Amazon FBM può essere adatta a realtà commerciali già consolidate e che dispongono già di capitali, mezzi, strutture e personale qualificato.

Vendere su Amazon nel 2021: Amazon FBA.

Al contrario, “FBA” è l’acronimo che indica la formula “Fulfillment By Amazon”. In poche parole, consiste nel delegare ad Amazon ogni singolo aspetto legato alla logistica. Insomma, il venditore deve solo preoccuparsi di avere il giusto prodotto da vendere, a tutto il resto penserà il noto portale di e-commerce.
Tutto ciò sia per quanto riguarda gli aspetti pratici, ma anche quelli legali. Infatti, in caso di controversie, sarà proprio Amazon a doversi interfacciare con il cliente, esonerando il venditore da questo compito. Ovviamente, ci sono dei costi da sostenere per usufruire di questo servizio ma, nonostante tutto, possono essere considerati un vero e proprio affare. Le domande che bisogna porsi sono le seguenti: Quanto mi costerebbe gestire la logistica in proprio? Sarei in grado di farlo al meglio?

Come vendere su Amazon nel 2021? Iscrivendosi a “Marchio Privato”.

Quando parliamo di business digitale di prodotti fisici dobbiamo considerare la logistica come uno dei pilastri fondamentali, al pari delle tecniche di web marketing. Il motivo è molto semplice: fino a che il cliente non entra in possesso del suo acquisto, la vendita rimane “aperta” esponendo il venditore a una serie di possibili rischi di natura legale. Non solo, la logistica richiede anche degli sforzi economici di rilievo, i quali potrebbero incidere negativamente sul bilancio.
Ecco perché sempre più venditori stanno optando per la formula Amazon FBA: da un lato stanno delegano la logistica ad un’azienda leader del settore, mentre dall’altro possono ridurre lo forzo economico, rendendolo di gran lunga inferiore a quello sostenuto da chi gestisce in proprio l’inventario, il magazzino e le spedizioni. Ovviamente questi sono solo gli aspetti preliminari: inizia il tuo percorso di venditorie su Amazon nel 2021 iscrivendoti qui: WWW.VINCERESUAMAZON.COM, potrai iscriverti al corso “Marchio Privato” e ottenere una formazione completa.

WWW.VINCERESUAMAZON.COM

Redazione - info@economiaalternativa.it

Read Previous

StartUp: Ti piacerebbe diventare FoodBlogger? Ecco “Cliente Segreto”

Read Next

Brand, Amazon e Marchio Privato: le news del 2021

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *