E’ possibile vendere scarpe di brand famosi su Amazon?

E' possibile vendere scarpe di brand famosi su Amazon marchio privato

Quanto conviene vendere scarpe di brand famosi su Amazon? Qual è il reale margine di profitto? Ecco il risultato delle ultime analisi di mercato.

Perché (non) conviene vendere (da soli) scarpe di brand famosi su Amazon

E’ impossibile rispondere in modo secco alla domanda “conviene vendere scarpe di brand famosi su Amazon”. Infatti, è necessario fare un’accurata analisi di tutti i fattori che concorrono al successo o, all’insuccesso, di questo tipo di business digitale. Prima di tutto, bisogna tenere conto della domanda da parte del mercato, ma anche del grado di concorrenza, così come della strategia di marketing da adottare. Ovviamente, tutto ciò vale per qualsiasi bene o servizio che viene immesso nel mercato. Detto questo, per avviare un business digitale di successo è quello di seguire un piano ben preciso, redatto tenendo conto sia dei pro, che dei contro. In caso contrario, si tratterebbe solo di una “scommessa” che potrebbe farti vincere, ma anche farti perdere. Ecco perché non bisogna “improvvisarsi” ma, bensì, “formarsi” come investitori digitali. Chi possiede già delle conoscenze basilari può cliccare direttamente qui, in caso contrario proseguiamo con gli opportuni approfondimenti.

E’ possibile vendere scarpe di brand famosi su Amazon? La domanda da parte del mercato.

Prima di investire su un qualsiasi bene o servizio da proporre sul mercato, è necessario rispondere a questa domanda: qual è il grado di richiesta?
Insomma, un qualsiasi bene o servizio molto ricercato ha ottime probabilità di essere venduto. Il tutto però, deve anche essere relativizzato con il fattore “tempo”.
Un esempio banale? Pensiamo ai vecchi CD-rom: negli anni 90′ e nei primi anni 2000 andavano letteralmente “via come il pane”, oggi invece nessuno li compra più. All’epoca, il business di questi supporti informatici andava alla grande e molte aziende ne hanno tratto ottimi profitti. Tuttavia, proporre un business del genere nel 2021 avrebbe davvero poco senso.
Detto questo, prendiamo in esame le nostre scarpe con brand famosi: sono richieste? Decisamente sì, perché tutti, almeno coloro che appartengono alla civiltà occidentale, hanno bisogno di questo oggetto che è indispensabile per camminare.
Pertanto possiamo affermare che la richiesta sia elevata.

E’ possibile vendere scarpe di brand famosi su Amazon? Analisi della concorrenza.

Prendendo sempre in esame l’articolo oggetto di questi approfondimenti, valutiamo ora il grado di concorrenza. A livello quantitativo, quante sono le realtà commerciali che vendono scarpe di brand famosi su Amazon? Quante, invece, offline? Moltissime, e ciò prende il nome di “offerta di mercato”.
Per calcolare il grado di concorrenza occorre risolvere questa specie di equazione: quando l’offerta di mercato aumenta proporzionalmente con la domanda, più alto sarà proprio il grado di concorrenza. In parole molto semplici, è ovvio che più viene richiesto un determinato bene o servizio, più aziende vorranno entrare in quel tipo di business.
Insomma, tutti hanno bisogno delle scarpe, ma venderle non è poi così facile, dal momento che intorno ci sono tante altre realtà che hanno deciso di fare lo stesso.

Vendere su Amazon: Strategia di Marketing

Arrivati a queste punto, sorge spontanea una domanda: come mai, a parità di articolo venduto, alcune aziende hanno successo, mentre altre falliscono? Perché non tutte utilizzano la giusta strategia di marketing. Anzi, sarebbe più coretto affermare che la strategia di marketing dell’azienda “X” che ha successo, sia migliore dell’azienda “Y” che invece fatica a “tenersi a galla”. Per quanto riguarda le scarpe di brand famosi, le aziende fanno letteralmente “a gara” per migliorare mese dopo mese le loro strategie di marketing, il che significa, inevitabilmente, investire parecchio tempo e denaro in tale attività.

Vendere su Amazon “brand” famosi. Il margine di profitto.

La maggior parte degli imprenditori si limita a considerare gli aspetti che abbiamo visto sopra, senza cambiare un minimo la loro prospettiva.
Il punto è il seguente: se vendo degli articoli prodotti dall’azienda “X”, è ovvio che la maggior parte dei guadagni andrebbero a quest’ultima.
Ecco che, sul piano dei business digitali, tecniche come affiliate marketing piuttosto che drop-shipping si rivelano, mese dopo mese, sempre meno redditizie.

Vendere su Amazon “brand” famosi: conosci il corso “Marchio Privato”?

Come cambierebbero i parametri se, al posto di vendere scarpe di brand famosi su Amazon, mi mettessi a vendere lo stesso tipo di articolo, ma con il mio “Marchio Privato”? Ecco che a quel punto, il grado di concorrenza scenderebbe drasticamente, aumentando le probabilità di avviare un business di successo.
Infatti, non bisogna dimenticare che, grazie ad Interne ed in particolare ai grandi portali di e-commerce come Amazon, i venditori sono tutti sullo stesso piano.
Ovviamente, arrivati a questo punto, sorgono spontanee alcune domande del tipo: come faccio a produrre le scarpe con il mio brand? Come faccio a piazzarle nel modo giusto? Le risposte a queste ultime e a tante altre le troverai iscrivendoti al corso “Marchio Privato” dell’Accademia “Vincere su Amazon”, ideata e gestita da Antonio Vida, attualmente il più grande investitore digitale italiano.
Per iniziare subito basta SEGUIRE IL PERCORSO DI MARCHIO PRIVATO A QUESTO LINK

Redazione - info@economiaalternativa.it

Read Previous

Come vendere prodotti di marca su Amazon: la guida

Read Next

StartUp: Ti piacerebbe diventare FoodBlogger? Ecco “Cliente Segreto”

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *