Una nuova piattaforma permette di emettere security token ancorati ad asset reali Da CoinTelegraph


Una nuova piattaforma permette di emettere security token ancorati ad asset reali

Tokenizer è una nuova piattaforma self-service che verrà lanciata in data 29 luglio: fornirà una soluzione blockchain totalmente compliant per la distribuzione di security token ancorati a degli asset.

Sia le imprese che i singoli, anche senza competenze tecniche o di programmazione, potranno tokenizzare i propri beni: questi potranno poi essere utilizzati per attività di raccolta fondi o scambiati sull’exchange Tokenizer.

La tokenizzazione per concretizzare il valore degli assetLa tokenizzazione viene da sempre considerata una delle principali applicazioni della blockchain. D’altro canto, finora per emettere i token c’è sempre stato bisogno di un team di programmatori esperti o dei servizi di aziende di terze parti.

Leggi il testo completo su Cointelegraph

Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.





Source link

Redazione - info@economiaalternativa.it

Read Previous

Bitcoin sopra i 10.000 dollari. Tutto pronto per nuovi massimi

Read Next

Etichetta nei prodotti di origine animale ⋆ Legambiente

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *