Quali sono gli incentivi per le fonti rinnovabili? Come sono suddivisi gli incentivi?

Coronavirus e investimenti, quali sono gli incentivi per le rinnovabili

quali sono gli incentivi per le rinnovabili

Mentre attendiamo gli sviluppi al decreto Fer 2 di questo febbraio vi elenchiamo come richiedere gli incentivi e come sono strutturate le domande e tutte le procedure per aderire agli incentivi sulle rinnovabili:

Il D.M. 04/07/2019 suddivide gli impianti che possono accedere agli incentivi in quattro gruppi in base alla tipologia, alla fonte energetica rinnovabile e alla categoria di intervento:


Gruppo A: comprende gli impianti: eolici “on-shore” di nuova costruzione, integrale ricostruzione, riattivazione o potenziamento fotovoltaici di nuova costruzione

Gruppo A-2: comprende gli impianti fotovoltaici di nuova costruzione, i cui moduli sono installati in sostituzione di coperture di edifici e fabbricati rurali su cui è operata la completa rimozione dell’eternit o dell’amianto.

Gruppo B: comprende gli impianti: -idroelettrici di nuova costruzione, integrale ricostruzione (esclusi gli impianti su acquedotto), riattivazione o potenziamento – A gas residuati dei processi di depurazione di nuova costruzione, riattivazione o potenziamento

Gruppo C: comprende gli impianti oggetto di rifacimento totale o parziale: –Eolici “on-shore” -IdroelettriciA gas residuati dei processi di depurazione

TI PIACEREBBE INVESTIRE IN SICUREZZA NELLE ENERGIE RINNOVABILI? SCOPRI WWW.FINANCERENEWABLE.IT

Redazione - info@economiaalternativa.it

Read Previous

Investimenti sul calcio: la Serie C è un motore dell’economia italiana

Read Next

Come possiamo accedere agli incentivi per le fonti rinnovabili?

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *