Il capo di Coinbase: verso lo “sviluppo” di una valuta digitale americana

coinbase, stablecoin. Comprare i bitcoin con sicurezza. Innovation Mining

coinbase, stablecoin. Comprare i bitcoin con sicurezza. Innovation Mining

Brian Brooks, capo di Coinbase, in un articolo di “Fortune” pubblicato lunedì scorso, ha sostenuto che le società private americane sono nella posizione migliore per costruire un dollaro statunitense digitale e che il governo dovrebbe indietreggiare e lasciare fare

“La migliore strada da percorrere è quella che sfrutta la notevole capacità di innovazione del nostro paese e riflette anche la pratica storica del governo di stabilire ampie guide per l’innovazione privata all’interno del sistema finanziario”, ha affermato Brooks. “… Ma non c’è più bisogno per il governo di controllare la politica blockchain degli emittenti di stablecoin di quanto non lo sia per il governo a dettare la tecnologia utilizzata dalle banche commerciali e di investimento di proprietà privata”.

Fondamentalmente, Brooks prevede un partenariato pubblico-privato informale in cui le società private lasciano il controllo monetario al governo federale e il governo, a sua volta, lascia loro la gestione dell’infrastruttura tecnologica

Il suo approccio differisce dal progetto “Libra” guidato da Facebook, che il gigante dei social media ha annunciato per la prima volta l’estate scorsa.

A ottobre, il governatore della Federal Reserve Lael Brainard ha dichiarato che i progetti di valuta digitale globale come Libra potrebbero destabilizzare le banche centrali del mondo. Stessa “paura” attorno anche al progetto di Coinbase. Ma in questo momento sembrano essere “paure” senza senso.

Brooks: “Lo StableCoin UDS non ha niente a che fare con Libra”

Brooks ha contrastato l’approccio di “Libra” con l’USD (lo stablecoin emesso da Coinbase e Circle) e altri token simili, affermando invece che le valute digitali supportate dal dollaro non rappresentano una minaccia al controllo della banca centrale. Se il dollaro controllato dalla Fed sostiene il settore privato coniato stablecoin, allora, ha sottolineato, il fed controlla ancora la politica monetaria alla base dello stablecoin.

Redazione - info@economiaalternativa.it

Read Previous

Ministero dell’Innovazione tecnologica. Tra blockchain e innovazione digitale

Read Next

Cryptovalute e blockchain: USA vs Cina

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *