Cryptovalute – In Austria si pagheranno le bollette con le cryptomonete

Cryptovalute - Crypto POint progetto italia - aprire atm bitcoin In Austria si pagheranno le bollette con le cryptomonete

Cryptovalute – Crypto POint progetto italia – aprire atm bitcoin In Austria si pagheranno le bollette con le cryptomonete

La notizia circolava già da una settimana quando il primo operatore nel settore delle telecomunicazioni in Austria ha ufficializzato con un comunicato stampa la propria decisione di accettare cryptovalute come forma di pagamento; Le fatture potranno essere saldate oltre alla valuta Fiat, anche con BTC, ETH, XRP, LTC, XLM e DASH.

INVESTI NEL MINING – VISITA INNOVATION MINING E SCOPRI UN MONDO

Questo cambiamento è potuto avvenire grazie all’accordo con A1, società di telefonia fissa che permetterà inoltre di pagare le proprie fatture usando servizi come Alipay e WeChatPay. Le cryptovalute si stanno ormai affiancando la vecchia moneta e le società all’avanguardia sperano siano presto emulate da tutte le altre società che stanno già correndo verso questa innovazione tecnologica che sta cambiando il valore e la strategia delle transazioni digitali e non solo.

La blockchain e le cryptovalute rappresentano una opportunità futura di grande portata e ormai è innegabile quanto, sia in Europa che in tutto il mondo, il futuro sia ormai diventato un presente alla portata di tutti. Non solo Bitcoin ma tutte le altre cryptovalute stanno assumendo sempre di più una importanza basilare in ogni campo.

L’Austria elabora i primi francobolli blockchain ethereum identificabili con un QrCode.

Il servizio postale austriaco ha comunicato di aver emesso una serie di francobolli da collezione che hanno una caratteristica unica, sono stati infatti autenticati utilizzando la blockchain ethereum. La serie è stata prodotta in numero limitato, solo 150mila pezzi, ed è unica nel suo genere, non ci sono casi precedenti di francobolli del genere emessi in nessuna altra parte del mondo; c’è da giurare, quindi, che siano andati a ruba tra i collezionisti. Ogni francobollo, distribuito al prezzo di 6.9€ al pezzo, è composto da due parti; il lato sinistro, che presenta l’immagine di un unicorno stilizzato (che rimanda appunto alla blockchain ethereum) è la parte che viene timbrata nel momento in cui il francobollo viene usato per inviare della posta, mentre la parte destra contiene le credenziali usate per autentificare il francobollo sulla blockchain ethereum(informazioni che sono riprodotte attraverso un qrcode).

INVESTI NEL MINING – VISITA INNOVATION MINING E SCOPRI UN MONDO

Please follow and like us:

Redazione - info@economiaalternativa.it

Read Previous

BitCoin bene rifugio: la strada è tracciata

Read Next

Bitcoin vs oro? Ecco le differenze…

One Comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *