Mining: cosa significa? Come funziona? La guida facile!

Come funziona il Mining? Mining, cosa significa e come funziona. Cryptomonete, mining cryptomonete.

Mining, cosa significa e come funziona. Cryptomonete, mining cryptomonete.

Cosa significa “minare” una moneta virtuale?
Come funziona il Mining?
Come investire nel Mining?
Cerchiamo di rispondere a tutte queste domande in un modo facile per tutti!

Mining, cosa significa e come funziona. Cryptomonete, mining cryptomonete. Come funziona il Mining?
Mining, cosa significa e come funziona. Cryptomonete, mining cryptomonete.

Cosa significa “minare” una moneta virtuale? Minare un BitCoin?

Partiamo innanzitutto con il dire che il “mining” altro non è che quell’attività che serve a minare (creare) la moneta virtuale, tramite la produzione di energia che elabori la blockchain. Se siete arrivati a leggere quest’articolo vi sarete dunque posti questa domanda almeno una volta nella vita e senza che vi complichiamo troppo l’esistenza con domande da ingegnere (e per ingegneri) basta ricordarsi appunto questo: con il Mining si crea l’energia necessaria (calcoli) a creare i BitCoin o qualsiasi altra moneta virtuale.

Si ma come si creano effettivamente le monete virtuali? Facendo fare dei calcoli matematici al processore del computer o alla scheda grafica! Semplice no!

Come funziona il Mining?

I BitCoin o altre monete virtuali vengono generati da privati o aziende che appunto “minano” il processo di verifica delle transazioni, inserendole nella blockchain.

Quindi cosa fanno i minatori? Non fanno altro che “elaborare” le transazioni che avvengono nella rete mondiale e in cambio raccolgono bitcoin (o altra valuta crypto).

Una volta però era più facile “minare” i bitcoin perché la potenza di calcolo richiesta era inferiore (si “minavano” bitcoin anche con le schede grafiche e lascianod i computer accesi 24 ore su 24!). Poi con il passare degli anni appunto la potenza di calcolo richiesta è sempre aumentata (sono aumentati gli scambi!!!) e oggi solamente chi possiede una strumentazione di calcolo imponente ed adeguata (ci sono poche aziende in Italia che posseggono questa strumentazione e aprono ad investimenti) oppure chi si raggruppa nei cosìddetti “mining pool” (insieme di persone che uniscono la loro potenza di calcolo, e quindi si dividono anche spese e guadagni!) può fare a livello professionale il “minatore” di cryptomoneta!

Come si investe nel mining?

Investire nel mining dei bitcoin oggi non è una cosa così difficile: “basta” appunto o coalizzarsi e unirsi in una “mining pool” oppure acquistare delle costose macchine di elaborazione di calcoli: un buon apparecchio oggi non costa meno di 2000 dollari! Poi se vuoi diventare “minatore” di bitcoin devi mettere in conto l’elettricità spesa per tenere accese le macchine 24 ore su 24.

Attenzione però: bisogna sempre anche considerare il valore del Bitcoin o dellla cryptovaluta che si estrae (valore BitCoin espresso in dollari)! Più il BitCoin sarà alto di valore più i guadagni del “minatore” aumenteranno.

Ci sono poi delle società (sia in Italia che all’estero) che ti permettono di investire nel Mining della cryptomoneta: tu investi, loro hanno le macchine e le risorse adatte per poterlo fare.

Please follow and like us:
error

Redazione - info@economiaalternativa.it

Read Previous

Nuovo picco da mesi del BitCoin: superata quota 7.000,00 €!

Read Next

Cerchi lavoro con la blockchain? Trovalo grazie a CryptoJobs

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *